Navigation

Francia: presidenziali, in programma Sarkozy forse nozze gay

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2012 - 11:31
(Keystone-ATS)

Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, sarebbe convinto ad inserire il matrimonio gay nel suo programma elettorale. Lo scrive oggi con grande evidenza "Libération", ma l'informazione circolava da quando, qualche tempo fa, nella destra si era cominciato a parlare di una "misura progressista" nel programma elettorale.

Sarebbe un modo per spiazzare la sinistra e per riprendere il cammino della "rottura con il passato", un tema caro a Sarkozy, specie in campagna elettorale.

Secondo i consiglieri dell'Eliseo citati, ma volutamente rimasti anonimi, la decisione si inserisce nella strategia di fare proposte forti in tema di diritti civili e libertà pubbliche quando si è in tempi di profonda crisi economica e sociale.

La componente cattolica nell'Ump è già in fermento: "se Sarkozy propone il matrimonio gay - ha tuonato la rappresentante più conservatrice, Christine Boutin - sarà un punto di non ritorno".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?