Navigation

Francia: primo Consiglio ministri vara taglio propri stipendi

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 maggio 2012 - 17:48
(Keystone-ATS)

Una carta deontologica e un decreto che prevede il taglio dello stipendio del presidente della Repubblica e dei componenti del governo sono le prime decisioni adottate oggi dal Consiglio dei ministri francese riunito per la sua seduta di esordio sotto la presidenza Hollande.

Il taglio degli stipendi parte da oggi ed era una delle promesse elettorali del candidato sociali sta. Al termine del Consiglio, che ha visto riuniti i 34 ministri (17 uomini e 17 donne) attorno al premier Jean-Marc Ayrault, i componenti del governo hanno poi confermato che la carta deontologica con i doveri dei ministri è stata "consegnata e firmata da tutti".

Ieri sera Ayrault aveva precisato che la carta prevede fra l'altro che nell'esercizio delle loro funzioni i ministri evitino conflitti di interesse, regali e inviti, prediligano il treno all'aereo e rispettino il codice della strada. "Devono essere esemplari", ha precisato Ayrault ieri sera in tv, aggiungendo che "è necessario nel nostro paese che i ministri diano l'esempio".

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?