Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, sarebbe annoiato: Carla Bruni è preoccupata che suo marito, l'iper-presidente, lontano dalla politica e dai riflettori, si stia deprimendo. Lo raccontano al settimanale "Le Nouvel Observateur", alcuni amici della coppia.

A Sarkozy, in questo momento, mancherebbero l'azione e la politica: "si sta girando i pollici", dice una fonte del suo entourage. Per tenersi occupato e non pensare al vuoto della sua agenda, passa ore al telefono con i suoi ex-collaboratori, programma ripetuti viaggi, dal Marocco al Canada, intervallati da appuntamenti mediatici (come l'anteprima del film del filosofo e amico Bernard-Henri Levy o il pranzo con la leader birmana Aung San Suu Kyi) e ha già preso possesso dei suoi nuovi uffici vicino all'Eliseo, in rue Miromenil a Parigi.

Lo scorso 2 luglio ha partecipato anche al suo primo Consiglio costituzionale mentre oggi ha organizzato un pranzo di lavoro con il suo ex ministro dell'Interno e consigliere, Brice Hortefeux, e con il segretario generale del suo partito, l'Ump, Jean-Francois Copé, i quali lo trovano invece "in forma, e senza apparenti segni di depressione". Nel fine settimana l'ex presidente si recherà in Costa Azzurra, nella villa della famiglia di Carla, a Cap-Nègre. E c'è in progetto la pubblicazione di un libro.

L'ex "première dame" sarebbe invece più serena dopo la partenza dall'Eliseo, lontana dalle tensioni quotidiane e dai giornalisti, e si sta concentrando sul suo nuovo album che uscirà in autunno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS