I tre presunti jihadisti giunti ieri a Marsiglia dalla Turchia e al centro di una delle più clamorose gaffe delle autorità transalpine - con gli agenti che li attendevano all'aeroporto di Parigi mentre loro atterravano tranquillamente a Marsiglia - sono stati posti in stato di fermo e verranno presentati a un giudice anti-terrorismo.

I tre individui, che questa mattina si sono costituiti spontaneamente alla gendarmeria di Caylar, nel dipartimento dell'Hérault, "si sono visti notificare il fermo e conformemente alla procedura saranno consegnati a un giudice antiterrorismo", ha detto all'agenzia France presse il colonnello Patrick Mascaro.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.