Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I trasporti ferroviari francesi scioperano da questa sera contro il progetto di legge sulla riforma ferroviaria.

La Sncf, l'azienda ferroviaria francese, ha annunciato forti disagi per i viaggiatori a partire dalle 19:00. Lo sciopero potrebbe essere prolungato di 24 ore. In particolare, secondo la Sncf, ad aderire allo sciopero saranno quasi la metà dei controllori, dei conducenti e del personale di bordo (46%).

Secondo le previsioni, circoleranno in media solo un Tgv (treno a alta velocità) su due o tre, mentre nella regione parigina, che conta circa 3 milioni di viaggiatori al giorno, è previsto un treno su tre.

Lo sciopero è indetto dai due maggiori sindacati dell'azienda, Cgt e Sud-Rail, che chiedono una modifica del progetto di riforma ferroviaria che sarà discusso in parlamento il 17, 18 e 19 giugno e che prevede la riunificazione delle due società di gestione ferroviaria Sncf, che si occupa dei treni e delle stazioni, e Rff, responsabile delle reti e delle banchine.

La proposta prevede, secondo la presentazione diffusa dal ministero, di dare vita a un'azienda pubblica "madre" (Sncf) e due aziende pubbliche "figlie": il gestore delle infrastrutture (Sncf Réseau) e il gestore ferroviario (Sncf Mobilités).

SDA-ATS