Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dal 17 febbraio non si sa più nulla di una famiglia di Nantes, nell'ovest della Francia, di 4 persone, padre, madre e i loro figli di 21 e 18 anni. Una scomparsa inquietante, aggravata dal fatto che nella loro casa sono state trovate tracce di sangue.

Le macchine dei coniugi Troadec sono parcheggiate davanti la casa, ma non si trova invece quella del figlio maggiore Sébastien, che si sta attivamente cercando.

L'inchiesta, aperta per "omicidio volontario" e "sequestro", si sta infatti concentrando nelle ultime ore sulla personalità di Sébastien che sembra fosse in conflitto con il padre, come testimonierebbero anche alcuni messaggi postati sul suo account Twitter. Secondo quanto riportato da Le Parisien, in passato Sébastien era stato condannato a lavori di interesse socialmente utili per aver proferito minacce di morte su un blog.

Il caso di Nantes un altro fatto di cronaca, avvenuto nell'aprile del 2011, sempre dalle parti della Bretagna, quando scomparve nel nulla Xavier Dupont de Ligonnès, sospettato numero uno dell'omicidio dei suoi, moglie e 4 figli, i cui cadaveri furono poi ritrovati nel giardino della loro abitazione. Lui ancora oggi resta introvabile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS