Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Migliaia di persone si sono riunite alcuni giorni or sono per protestare contro le violenze subite da Théo, il ragazzo brutalizzato da una pattuglia di quattro agenti (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA/ETIENNE LAURENT

(sda-ats)

Non solo Théo: dopo il caso del ventiduenne brutalizzato e, secondo l'accusa, stuprato con il manganello da una pattuglia della polizia francese in banlieue, spunta il caso di un'altra presunta vittima di simili soprusi.

Oggi, il tribunale di Bobigny - nella periferia nord di Parigi - ha chiesto che un agente della polizia municipale, fino ad ora sotto esame per 'semplici' violenze, venga incriminato per stupro. Stando ai certificati medici, la vittima è stata oggetto di una "penetrazione anale", il che - dopo l'indignazione suscitata dalla vicenda Théo - ha indotto i giudici ad innalzare la gravità del presunto delitto.

Fino ad oggi il poliziotto di 33 anni era indagato per violenze su Alexandre, oggi ventinovenne, fermato per un controllo nella banlieue il 25 ottobre 2015. Quella notte, per indurre il ragazzo in stato d'ebbrezza a salire a bordo della volante, il funzionario della municipale avrebbe fatto uso del manganello introducendolo, secondo l'accusa, nel retto del giovane. Il referto medico parla di una "piaga di una profondità di 1,5 centimetri" a livello rettale.

Davanti agli inquirenti, l'agente aveva spiegato che il bastone gli era scivolato mentre tentava di immobilizzare il giovane che si dibatteva in tutti i modi. Durante il processo, il 16 gennaio, il procuratore ha parlato di "innegabili violenze della polizia". Scartò tuttavia una possibile incriminazione per stupro richiesta invece dai legali di Alexandre.

Contro l'agente erano stati richiesti sei mesi di prigione con la condizionale e una sospensione di un anno dal lavoro. Ma ora che il tribunale ha accolto la richiesta dei legali di indagarlo per stupro cambia tutto. La pena potrebbe essere molto più severa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS