Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una sedicenne francese musulmana "molto radicalizzata", arrestata la scorsa settimana nella banlieue di Parigi, è stata incriminata per associazione a delinquere con fini di terrorismo, e resta in detenzione provvisoria, come richiesto dalla procura parigina.

Lo riferisce una fonte giudiziaria, citata da diversi media francesi.

La giovane era stata arrestata la scorsa settimana a Melun. Secondo i primi elementi raccolti dagli inquirenti, riporta la stessa fonte, era amministratrice di un gruppo sull'applicazione di messaggistica criptata Telegram, su cui "ha diffuso degli appelli a commettere attentati e ha anche espresso la sua intenzione di passare all'azione".

Gli inquirenti, secondo quanto riporta la rete all news i-Telé, stanno esaminando il suo telefono cellulare e il suo computer, e hanno perquisito l'appartamento di suo padre.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS