Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sette persone sono morte annegate lungo le coste della regione mediterranea dell'Herault, (sud Francia) a causa del forte vento e del mare burrasca. Lo riferiscono fonti della polizia e i vigili del Fuoco citati da Le figaro online.

Gli incidenti sono avvenuti in luoghi diversi, nel corso di una giornata in cui i vigili del fuoco sono accorsi per far fronte a una ventina di casi di emergenza.

Da venerdì il totale delle vittime del mare sulle spiagge della zona - punteggiata da località assai note come Cap d'Adge - è salito così a nove, ma il bilancio odierno, secondo fonti dei servizi di soccorso, è assolutamente 'fuori norma'.

Quattro persone sono morte direttamente in mare o sulle spiagge, dove i soccorritori erano riuscite a portarle senza poterle però rianimare. Mentre altre tre sono decedute dopo il trasferimento in ospedale. In tutti i casi si tratta di bagnanti avventuratisi in acqua nonostante i venti (fino a 130 km all'ora) che imperversavano sulla costa. Venti accompagnati da mareggiate e fortissime correnti sottomarine.

"Della gente si è avventurata in mare e non è stata poi in grado di tornare a riva" per le condizioni meteo, ha detto un portavoce dei vigili del fuoco della regione.

"Si tratta di fenomeni che conosciamo e che avvengono almeno una volta ogni estate, ma il bilancio di questo week-end - ha osservato - è davvero pesante".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS