Sette persone sono morte annegate lungo le coste della regione mediterranea dell'Herault, (sud Francia) a causa del forte vento e del mare burrasca. Lo riferiscono fonti della polizia e i vigili del Fuoco citati da Le figaro online.

Gli incidenti sono avvenuti in luoghi diversi, nel corso di una giornata in cui i vigili del fuoco sono accorsi per far fronte a una ventina di casi di emergenza.

Da venerdì il totale delle vittime del mare sulle spiagge della zona - punteggiata da località assai note come Cap d'Adge - è salito così a nove, ma il bilancio odierno, secondo fonti dei servizi di soccorso, è assolutamente 'fuori norma'.

Quattro persone sono morte direttamente in mare o sulle spiagge, dove i soccorritori erano riuscite a portarle senza poterle però rianimare. Mentre altre tre sono decedute dopo il trasferimento in ospedale. In tutti i casi si tratta di bagnanti avventuratisi in acqua nonostante i venti (fino a 130 km all'ora) che imperversavano sulla costa. Venti accompagnati da mareggiate e fortissime correnti sottomarine.

"Della gente si è avventurata in mare e non è stata poi in grado di tornare a riva" per le condizioni meteo, ha detto un portavoce dei vigili del fuoco della regione.

"Si tratta di fenomeni che conosciamo e che avvengono almeno una volta ogni estate, ma il bilancio di questo week-end - ha osservato - è davvero pesante".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.