Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche il ministro Bruno Le Roux nella bufera per aver impiegato le due figlie quali assistenti parlamentari

KEYSTONE/AP/KAMIL ZIHNIOGLU

(sda-ats)

Il ministro dell'Interno francese, Bruno Le Roux (PS), si è dimesso dal suo incarico nel governo, in seguito alle rivelazioni sull'assunzione delle figlie minorenni come collaboratrici in parlamento.

Le dimissioni seguono la notizia che la procura finanziaria di Parigi ha aperto un'indagine preliminare sul caso delle figlie minorenni assunte in parlamento da Le Roux.

Al suo posto è stato nominato l'altro socialista Matthias Fekl, annunciano stasera le autorità francesi.

La procura finanziaria che indaga su Le Roux è la stessa che ha avviato indagini sul candidato della Destra, François Fillon, travolto dallo scandalo sui presunti impieghi fittizi a moglie e figli all'Assemblée Nationale.

Intanto, Marine Le Pen rimane in testa nei sondaggi sul primo turno delle elezioni presidenziali del 23 aprile. La candidata del Front National ottiene il 26% delle intenzioni di voto (dato invariato rispetto al rilevamento precedente).

Emmanuel Macron è distanziato di soli 0,5 punti. Il candidato europeista del Movimento En Marche si situa infatti al 25,5% (+0,5 punti).

Nel sondaggio realizzato dall'istituto Ifop-Fiducial per Paris Match, CNews e Sud Radio, il candidato dei Républicains François Fillon si situa al 17,5%, in calo di 0,5 punti. Scende di un punto il socialista Benoît Hamon che si trova ora allo stesso livello - , l'11% - dell'esponente della sinistra alternativa Jean-Luc Mélenchon (stabile).

Al secondo turno, Emmanuel Macron sconfiggerebbe nettamente Marine Le Pen. Al primo andrebbero il 60,5% dei consensi, contro il 39,5% alla candidata del Front National.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS