Navigation

Francia: soffiata a maturità, niente carcere per tre studenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 giugno 2011 - 20:38
(Keystone-ATS)

Sono stati messi sotto inchiesta, con accuse pesanti, ma non andranno in prigione i tre studenti francesi che hanno diffuso in anteprima sul web un esercizio della prova di matematica della maturità. Lo ha comunicato il tribunale di Parigi.

Il primo dei tre, accusato di aver pubblicato su Internet l'immagine del compito che gli altri gli avevano fornito, è in libertà vigilata, sottoposto a un controllo giudiziario che il suo avvocato ha definito "estremamente limitato".

I due 'complici', invece, sono liberi in attesa di processo. La procura, che aveva chiesto per tutti e tre la detenzione preventiva, si è riservata di ricorrere in appello.

I giovani, tutti maggiorenni, sono accusati di frode in concorso pubblico, violazione del segreto professionale, abuso, furto e ricettazione. È ancora ricercato un quarto complice, che avrebbe permesso a uno degli indagati di visionare la copia in anteprima della prova d'esame.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?