Navigation

Francia: Tolosa; Sarkozy, per noi un po' come l'11 settembre

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2012 - 10:16
(Keystone-ATS)

Il "trauma" provocato in Francia dalle uccisioni di Tolosa e Montauban è "un po' paragonabile a quello provocato dagli attentati dell'11 settembre negli Stati Uniti: lo ha detto il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ai microfoni di Europe 1. "Quello che bisogna capire - ha sottolineato - è che il trauma di Montauban e di Tolosa è stato profondo nel nostro paese, un pò, ma non voglio paragonare gli orrori, un pò come il trauma provocato negli Usa e a New York dalla vicenda del settembre 2001, l'11 settembre"

Le retate di questa mattina - ha spiegato Sarkozy - "non sono legate soltanto a Tolosa, è un'operazione su tutto il territorio, in rapporto con una forma di islamismo radicale ed è in pieno accordo con la giustizia".

"Ci saranno altre operazioni che seguiranno - ha detto Sarkozy - e che ci permetteranno anche di espellere dal territorio nazionale alcune persone che, al fondo, non hanno niente a che fare qui".

Fra le persone fermate c'è anche Mohammed Achamlane, leader di un gruppo radicale disciolto, il Forsane Alizza. Sono state sequestrate diverse armi nella banlieue di Nantes, nell'ovest del Paese. La polizia ha finora parlato di "tre Kalashnikov, una pistola Glock e una bomba". Sarebbero però stati trovati anche fucili, pistole e taser (armi non letali a impulsi elettrici, ndr).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?