Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - Alla fine la missione parlamentare incaricata dal governo francese di trovare una soluzione alla questione del burqa in Francia ha rinunciato a un "divieto generale" del velo integrale sull'insieme del territorio della Repubblica, come ipotizzato in un primo tempo, ma ha chiesto l'adozione di alcune disposizioni legislative per bandirlo dai servizi pubblici, inclusi i trasporti.
E' quanto indica il rapporto definitivo preparato dalla stessa missione del parlamento, che verrà presentato ufficialmente il prossimo 26 gennaio e di cui il sito internet del quotidiano Le Figaro anticipa oggi il contenuto.
Oltre all'adozione di una prima risoluzione non vincolante da parte del parlamento di Parigi, ha spiegato Le Figaro, la missione propone misure più concrete. A partire dal divieto del burqa nelle pubbliche amministrazioni, negli ospedali e nelle scuole. Insomma, si legge nel testo, in "tutti i servizi pubblici e quindi anche nei trasporti".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS