Navigation

Francia 2012: Sarkozy, sarò un presidente diverso

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2012 - 17:39
(Keystone-ATS)

"Sarò un presidente diverso": lo dice il presidente Nicolas Sarkozy, candidato per un secondo mandato all'Eliseo nelle presidenziali francesi di aprile e maggio, in un'intervista esclusiva al settimanale Paris-Match, in edicola domani.

Quanto ai sondaggi, che continuano a fotografare la vittoria del suo principale sfidante, il socialista Francois Hollande, al secondo turno del 6 maggio, Sarkozy afferma che "la dinamica è oggi dalla nostra parte". "Non si vince a destra. Non si vince a sinistra. Si vince con il popolo", ha detto ancora il presidente uscente, aggiungendo: "I francesi sono intelligenti. Decideranno. La loro scelta sarà quella buona".

Sarkozy definisce volgare chi attacca sua moglie Carla Bruni. "Carla è una donna eccezionale", afferma Sarkozy. "Certo non ha aspettato me per conquistare una Victoire della musica e segnare un immenso successo; ciò che mi ferisce di più è quando, per bassezza, la attaccano per il solo fatto che è mia moglie. Trovo che sia la definizione stessa della volgarità".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?