Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Come promesso nei giorni scorsi, la Francia ha cominciato ad espellere alcuni predicatori radicali legati al fondamentalismo islamico. Oggi, riferisce France Info, è stato espulso in Marocco Ali Benhamou, che Parigi ritiene legato al gruppo salafita Forsane Alizza. "I fatti che gli vengono imputati sono gravi", spiega il ministero dell'interno senza fornire ulteriori dettagli.

Martedì il ministro dell'interno francese, Manuel Valls, durante una conferenza internazionale sulla lotta al radicalismo e al terrorismo che si è tenuta a Bruxelles, ha annunciato che la Francia "nei prossimi giorni" avrebbe espulso "diversi predicatori radicali stranieri". La decisione, spiegò il ministro, è stata presa nel quadro della prevenzione del processo di radicalizzazione e di lotta contro il "jihadismo globale" e riguarda predicatori e imam che fanno proposte "contrarie a nostri valori".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS