Navigation

Franco forte: 100 milioni per incoraggiare innovazione subito spesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2011 - 10:26
(Keystone-ATS)

Saranno spesi rapidamente i 100 milioni di franchi previsti dalla Confederazione per incoraggiare l'innovazione e facenti parte del pacchetto di misure contro il franco forte. Sono infatti circa 600 le richieste di finanziamento già depositate, per un totale di oltre 350 milioni di franchi.

Le aziende hanno tempo fino al 15 dicembre per inoltrare una domanda di sussidio. La Commissione per la tecnologia e l'innovazione (CTI) selezionerà in seguito i migliori progetti entro fine gennaio.

Per esperienza, si legge in un comunicato odierno della CTI, il 35-40% delle richieste viene generalmente accolto. Il credito di 100 milioni dovrebbe essere dunque speso in breve tempo. Per questo la commissione raccomanda alle imprese di presentare nuove domande nel quadro del programma ordinario di sostegno 2012.

La dotazione finanziaria mira a rafforzare la competitività del settore delle esportazioni, penalizzato dall'apprezzamento del franco, mediante un intervento unico a favore dell'innovazione. Con il credito la Confederazione vuole in particolare permettere alle imprese, i cui margini di guadagno si sono ridotti a causa dei problemi valutari, di attuare in tempi rapidi progetti innovativi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?