Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non si è arrestata nemmeno oggi l'erosione dell'euro nei confronti del franco: la moneta europea è scesa ai minimi da diverse settimane e sembra voler puntare verso 1,02. Torna anche d'attualità il tema di possibili interventi della Banca nazionale svizzera (BNS).

Le banche svizzere hanno infatti visto aumentare il volume del denaro "parcheggiato" presso l'istituto centrale: la settimana scorsa gli averi in conti giro presso la BNS sono cresciuti di 6 miliardi, raggiungendo 384 miliardi di franchi.

I conti giro vengono sorvegliati con attenzione perché un loro forte aumento costituisce un indizio che fa pensare a interventi della BNS sul mercato per evitare un rafforzamento considerato eccessivo del franco. Questo perché quando l'istituto compra divise il corrispettivo in franchi viene accreditato sul conto della banca interessata all'operazione.

Nelle settimane scorse gli averi non avevano subito modifiche importanti: a titolo d'esempio la settimana prima l'aumento era stato di dieci volte inferiore, pari a 0,6 miliardi.

Il dato si inserisce in un quadro generale che vede l'euro indebolirsi nei confronti del franco. La settimana scorsa il corso è sceso sotto 1,03 per la prima volta da fine gennaio. E oggi alle 16.00 ha toccato un nuovo minimo dal 29 gennaio: la moneta europea era scambiata a 1,0236 franchi.

A pesare è soprattutto la situazione in Grecia. L'Eurozona non sembra riuscire a venire a capo del problema Atene e molti investitori guardano quindi con favore alla moneta elvetica.

Dopo il terremoto provocato dall'abbandono della soglia minima di cambio di 1,20 da parte della Banca nazionale svizzera (BNS), lo scorso 15 gennaio, l'euro è sceso a un minimo di 0,9652, per poi salire a un massimo di 1,08 in febbraio e avviare quindi il lento declino che sta proseguendo anche oggi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS