Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Iran ha dispiegato truppe del suo esercito regolare in Siria, nel tentativo di riacquistare influenza sul regime di Damasco rispetto all'altro grande sostenitore del presidente Bashar al Assad, la Russia.

Lo scrive il quotidiano britannico Financial Times citando fonti di intelligence siriana e fonti diplomatiche iraniane.

Se confermata, l'operazione militare dell'Iran sarebbe la prima all'estero dal 1979. Diverse volte, dall'inizio del conflitto in Siria nel 2011, si è parlato della presenze di forze iraniane sul territorio ma mai di truppe. Secondo le fonti citate dal Financial Times, in questo caso invece si tratterebbe dell"esercito regolare". Peraltro media iraniani parlano di oltre 150 Guardie della rivoluzione morte combattendo in Siria nell'ultimo anno e almeno 4 'commandos' dell'esercito uccisi solo in una settimana. Per altre fonti, non ufficiali, il numero sarebbe molto più alto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS