Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Sono state scritte tante falsità, non ho mai curato il papa: l'ho incontrato solo una volta e non credo si ricordi di me".

Il neurochirurgo giapponese Takanori Fukushima rompe il silenzio e in una telefonata con l'agenzia di stampa italiana Ansa, dalla casa di Raleigh, in Nord Carolina (Usa), esprime stupore per "l'inattesa sovraesposizione mediatica".

Due giorni fa il Quotidiano Nazionale ha sollevato un polverone mediatico con la notizia di un presunto tumore al cervello, piccolo e in forma benigna, di cui sarebbe affetto papa Francesco.

Una piccola "macchia scura" che secondo la ricostruzione del quotidiano sarebbe stata diagnosticata al papa dal luminare giapponese.

Ma fin da subito, mentre già cominciava a fare il giro del mondo, sulla notizia si sono abbattute le drastiche smentite vaticane, che a proprio conforto hanno citato lo stesso pontefice.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS