Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le avventure di Asterix verranno pubblicate in Italia da Panini Comics, che ha annunciato la firma di un accordo con il gruppo editoriale Hachette Livre.

"Per Toutatis! Nessuna iperbole può esprimere l'importanza dell'arrivo di Asterix nella scuderia Panini Comics - ha commentato Marco M. Lupoi, direttore editoriale e licensing del gruppo Panini Spa - Asterix è in assoluto una delle icone leggendarie del fumetto, un personaggio che, con la sua verve, il suo scatenato spirito di iniziativa e il suo mondo variopinto fin dagli anni 70 ha saputo scavare una breccia anche in Italia".

Creato nel 1959 dallo sceneggiatore René Goscinny e dal disegnatore Albert Uderzo, Asterix, insieme all'inseparabile Obelix e ai membri del suo villaggio in Armorica, è uno dei personaggi di fantasia più noti, studiati e amati a livello mondiale. La serie a fumetti è stata tradotta in più di 110 lingue e ha venduto 335 milioni di copie in tutto il mondo, dando vita a 9 film di animazione e 4 pellicole live action. Panini riproporrà in libreria il catalogo completo di Asterix, composto al momento da 35 volumi, a partire da Asterix il Gallico fino a Asterix e i Pitti, rispettando l'ordine cronologico originale.

Il primo appuntamento in libreria è fissato a maggio con una sorpresa per i lettori. L'editore modenese infatti, per celebrare l'arrivo del guerriero gallico sotto il proprio marchio, proporrà la nuova edizione di un volume praticamente introvabile e ricercatissimo tra i collezionisti. Pubblicato per la prima volta in Italia nel 1989, "Come fu che Obelix cadde da piccolo nel paiolo del druido" rappresenta l'ideale punto di partenza della nuova avventura editoriale che unirà Panini e Asterix. Il volume, che narra le "origini" di Obelix, verrà presentato in anteprima al Napoli Comicon-Salone Internazionale del Fumetto (30 aprile-3 maggio).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS