Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) raccomanda di vietare la vendita di sigarette elettroniche ai minorenni. L'Oms raccomanda inoltre di vietare le sigarette elettroniche negli spazi pubblici chiusi, si legge in un documento reso noto oggi.

La sigaretta elettronica è un "grave pericolo per l'adolescente ed il feto", afferma. "L'esposizione alla nicotina ha conseguenze a lungo termine sullo sviluppo del cervello", si spiega in un documento in vista della Conferenza delle Parti (COP) alla Convenzione quadro dell'Oms sul tabacco che si terrà dal 13 al 18 ottobre a Mosca.

Secondo quanto si legge nel documento ci sono "elementi di prova sufficienti per mettere in guardia bambini e adolescenti, donne in gravidanza e in età fertile contro l'uso di inalatori di nicotina elettronici (sigarette elettroniche in primo luogo)".

I dati disponibili mostrano che l'aerosol prodotto da questi inalatori non è semplice "vapore acqueo", come spesso sostengono le strategie di marketing di questi prodotti. L'uso di questi dispositivi presenta "un grave pericolo per l'adolescente ed il nascituro. Inoltre, aumenta l'esposizione dei non fumatori e altri alla nicotina e a un certo numero di sostanze tossiche".

Il documento aggiunge che la ridotta esposizione a sostanze tossiche consentita dall'uso di inalatori di nicotina elettronici "adeguatamente regolamentata e da adulti fumatori regolari in completa sostituzione di esposizione sigaretta" è probabilmente meno tossica per il fumatore rispetto alle sigarette convenzionali o altri prodotti simili.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS