Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Manifestanti anti-G20 alla stazione di Amburgo.

KEYSTONE/AP dpa/DANIEL BOCKWOLDT

(sda-ats)

Sono oltre 100 mila i manifestanti attesi in questi giorni ad Amburgo - tra qualche centinaia provenienti dalla Svizzera - per le proteste contro il G20, che esordirà stasera e prevede sessioni di lavoro dei leader mondiali per due giorni, a partire da domani.

Secondo quanto riferito nei giorni scorsi dagli addetti alla sicurezza sono 8000 i soggetti ritenuti pronti a commettere atti di violenza.

La notte scorsa è stata tranquilla, al di là di due dimostrazioni in cui sono state lanciate alcune bottglie contro gli agenti. Sei i fermi.

Nel primo pomeriggio di oggi sono attese invece diecimila persone, stando agli organizzatori, per una manifestazione contro il vertice con lo slogan "G20-Welcome to Hell".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS