Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alla vigilia del G20 di San Pietroburgo, quando era previsto il bilaterale con Obama, poi annullato dal presidente Usa per il caso Snowden, il leader del Cremlino Vladimir Putin incontrerà il consiglio per i diritti umani, organo consultivo della presidenza russa. Lo riferisce il quotidiano Vedomosti, confermando così le indiscrezioni dei giorni scorsi.

Tra le richieste che verranno presentate a Putin la correzione della legge che obbliga le ong a registrarsi come 'agenti stranierì se ricevono fondi esteri e l'allargamento della recente amnistia per reati economici, in vista del 20/o anniversario della costituzione russa.

Anche Obama, durante la sua visita a San Pietroburgo per il G20, potrebbe incontrare gruppi di attivisti russi per i diritti umani, tra cui militanti di organizzazioni di gay e lesbiche, secondo quanto riferito da quattro ong russe al sito Usa BuzzFeed: si tratterebbe di una tavola rotonda con rappresentanti della società civile in programma giovedì al Crowne Plaza di San Pietroburgo, dove probabilmente alloggerà il capo della Casa Bianca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS