Navigation

G20, sì a progressi lotta contro ottimizzazione fiscale

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 novembre 2014 - 09:08
(Keystone-ATS)

Il G20 incoraggia i progressi nella lotta contro i paradisi fiscali, l'evasione fiscale e la cosiddetta "ottimizzazione fiscale", cioè le agevolazioni offerte da alcuni paesi per attirare le grandi aziende. È quanto si legge nelle conclusioni del Vertice di Brisbane.

Riguardo all'ottimizzazione fiscale, con tecniche utilizzate tra l'altro dal Lussemburgo come rivelato dalla vicenda Luxleaks, i paesi più ricchi "salutano i progressi significativi" registrati dall'iniziativa dell'Ocse. Il G20 vuole concludere questo cantiere entro il 2015" per garantire "trasparenza" in alcune pratiche giudicate "nefaste".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?