Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Di fronte alle forti fluttuazioni dei tassi di cambio "esistono due possibili reazioni: ognuno per sé, con il rischio dietro l'angolo di una guerra delle valute e di nuove crisi, o la cooperazione e il coordinamento". L'appello arriva dal presidente francese Nicolas Sarkozy nel discorso di apertura del seminario dei banchieri centrali e dei ministri delle finanze del G20 sul sistema monetario internazionale.

Il Fondo monetario internazionale (Fmi) dovrebbe essere potenziato per vigilare sulla stabilità delle valute, sostiene il presidente di turno del G20, secondo il quale "una maggiore sorveglianza da parte dell'Fmi è indispensabile" e "la Francia è a favore di una modifica dello statuto del Fondo per espandere le sue capacità di sorveglianza".

Sarkozy ha anche definito "utile" un'espansione delle valute globali che fanno parte dei diritti speciali di prelievo dell'Fmi, e si è espresso a favore della possibilità che il Fondo raccolga capitali attraverso l'emissione di bond sui mercati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS