Navigation

G20: Sarkozy, tassa transazioni finanziarie giusta

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 febbraio 2011 - 18:44
(Keystone-ATS)

"Sono convinto che una tassa infinitesimale sulle transazioni finanziarie sarebbe allo stesso tempo giusta, utile ed efficace". Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica francese Nicolas Sarkozy, in apertura del vertice G20 a Parigi.

"So che è un argomento difficile - ha aggiunto - che suscita molte opposizioni, ma mi auguro che se ne possa discutere". "Il coordinamento è un dovere, è la sola via che ci permetterà di tornare ad un alto livello di crescita", ha detto ancora Sarkozy, rivolgendosi ai ministri dell'economia e ai governatori delle banche centrali dei paesi del G20.

"Il G20 ha dimostrato la sua efficacia durante la crisi - ha proseguito - permettendo al mondo di uscire dalla più grave crisi degli ultimi 60 anni", ma "conserverà la propria legittimità solo se arriverà a dimostrare la propria efficacia durante la ripresa".

La presidenza francese del G20, ha aggiunto, propone "una strategia globale che ha per ambizione di lottare contro la volatilità, di regolare i mercati dei derivati, di accrescere la trasparenza sui mercati fisici, di rinforzare gli strumenti della stabilità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?