Navigation

Gaffe Sarkozy, 'paesi Schengen sono 16 o 17'

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2011 - 16:24
(Keystone-ATS)

Gaffe del presidente francese Nicolas Sarkozy, nel corso del consiglio dei ministri, che parlando dei temi legati all'immigrazione clandestina ha detto che i Paesi dell'area Schengen "sono 16 o 17", quando invece sono 25 (22 membri Ue più Svizzera, Norvegia, Islanda).

L'imbarazzante episodio è riportato oggi dal settimanale satirico francese Le Canard Enchainé, sempre molto ben informato sui retroscena dell'Eliseo. Secondo il giornale, durante il consiglio dei ministri dello scorso 27 aprile, Sarkozy si congratula per l'esito del vertice bilaterale franco-italiano, che si era tenuto il giorno prima a Roma.

Poi, rivolgendosi al ministro dell'Interno, Claude Gueant: "Nessuno gestisce lo spazio Schengen al livello europeo. Eppure ci sono 16 o 17 Paesi nello spazio Schengen. Giusto Claude?" A quel punto, il ministro, colto di sopresa dalla domanda di Sarkozy, aggiunge gaffe alla gaffe: "Si - risponde Gueant - è proprio così signor Presidente, ce ne sono 17".

"Ma non è vero, ce ne sono 22", dice invece con voce timida il segretario di Stato agli affari europei, Laurent Wauquiez. La mattina stessa sulla radio BFM anche Wauquiez aveva parlato di 17 Paesi e si era fatto correggere da una giornalista.

In realtà, appartengono all'area Schengen 22 Stati membri della Ue (tutti tranne Gran Bretagna, Irlanda, Romania, Bulgaria e Cipro) e tre Paesi extra-Ue (Svizzera, Norvegia e Islanda).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?