La vicenda dell'amministratore di fondi sospeso sta pesando sui conti di GAM, gestore patrimoniale zurighese presente anche sulla piazza di Lugano: nel terzo trimestre i deflussi netti di denaro si sono attestati a 8,1 miliardi.

I patrimoni amministrati si sono contratti da 164 a 146 miliardi, ha indicato oggi la società. Il valore è inferiore ai 154 miliardi che si attendevano gli analisti.

L'impresa sembra comunque vedere la luce in fondo al tunnel "Nelle prime tre settimane di ottobre abbiamo constatato ancora deflussi, ma in confronto al terzo trimestre la tendenza è nettamente migliorata", afferma il responsabile delle finanze Richard McNamara in dichiarazioni riportate dalla Reuters.

Da parte sua il presidente della direzione Alexander Friedman ha fatto sapere che gli obiettivi a lungo termine rimangono immutati: GAM punta fra l'altro su un margine operativo del 35-40%. Interrogato riguardo al sostegno di cui ancora gode da parte del consiglio di amministrazione (Cda) e dei grandi azionisti, il CEO ha detto che sta facendo del suo meglio, ma che la decisione sul suo futuro spetta al Cda.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.