Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ricercatori del Politecnico federale di Losanna (EPFL), dell'Istituto Paul Scherrer (PSI), dell'EMPA e di due Scuole universitarie hanno sviluppato un bioreattore che produce in modo molto efficace gas metano a partire dalle alghe. Il nuovo sistema permette anche di riciclare prodotti utilizzabili come concimi.

L'impianto presentato oggi alla stampa presso l'Alta scuola zurighese di scienze applicate (ZHAW) a Wädenswil (ZH) ha superato di recente un test importante: ha funzionato senza intoppi per 100 ore consecutive producendo gas metano concentrato a ciclo continuo. Secondo i suoi responsabili questa è la prova della fattibilità tecnica del progetto lanciato nel 2010 e denominato SunChem.

Il processo utilizzato è la cosiddetta "gassificazione idrotermale" che prevede il trattamento della biomassa ad alta temperatura e ad alta pressione. Ad una temperatura di 374°C e ad una pressione di 300 bar, l'acqua raggiunge uno stato detto "supercritico" che unisce le caratteristiche dello stato liquido e di quello gassoso.

In queste condizioni è possibile produrre gas metano in modo molto efficace e al tempo stesso riciclare composti come i nitrati e i fosfati. La gassificazione idrotermale permette di sfruttare fra il 60 e il 75% dell'energia contenuta nelle alghe.

Il sistema permette di produrre biogas rinnovabile, in modo decentralizzato e senza fare concorrenza alle coltivazioni destinate all'alimentazione, ha detto all'ats Christian Ludwig, uno dei responsabili del progetto presso il PSI.

Le alghe hanno inoltre il vantaggio di crescere molto in fretta: in condizioni ottimali producono 120 tonnellate di materia secca per ettaro e per anno: un valore che supera di decine di volte quello di altre piante coltivate come il mais, la soia o la canna da zucchero.

Il bioreattore presentato a Wädenswil non è però ancora maturo per un'applicazione commerciale, ha precisato Ludwig. Si dovranno migliorare ancora diversi punti prima di lanciarsi nella ricerca di partner commerciali. Secondo i responsabili di SunChem, il sistema potrebbe trovare interessanti applicazioni in particolare nei paesi caldi e molto soleggiati, dove le alghe proliferano facilmente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS