Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha adottato nella notte una dichiarazione unanime in cui chiede un "cessate il fuoco umanitario immediato e senza condizioni" a Gaza. Esortazioni simili sono giunte anche dal presidente americano Barack Obama durante una telefonata con l'omologo israeliano Benjamin Netanyahu.

I 15 paesi membri, riunitisi d'urgenza a New York, esortano Israele ed Hamas a far "applicare pienamente" la tregua per tutta la durata della festa musulmana dell'Eid al Fitr (la fine del Ramadan) "ed oltre".

Il Consiglio di sicurezza chiede inoltre il "pieno rispetto del diritto umanitario internazionale, in particolare per quanto riguarda la protezione dei civili", nonché sforzi per "la messa in pratica di un cessate il fuoco duraturo e pienamente rispettato, basato sulla proposta egiziana" di mediazione.

L'Onu sottolinea poi "la necessità di fornire immediatamente assistenza umanitaria alla popolazione palestinese nella Striscia di Gaza, anche aumentando i contributi all'Agenzia delle Nazioni unite per il soccorso e l'occupazione (Unrwa)".

In una telefonata con Netanyahu, il presidente americano Obama ha invece "chiarito la necessità di stabilire un cessate il fuoco umanitario immediato, senza condizioni per arrivare a una cessazione definitiva delle ostilità", riferisce la Casa Bianca.

Obama ha sottolineato l'importanza di garantire una sicurezza duratura a Israele, di proteggere i civili, alleviare la crisi umanitaria a Gaza e di attuare un cessate il fuoco sostenibile che permetta ai palestinesi a Gaza di condurre una vita normale e che indirizzi le esigenze economiche e di sviluppo a lungo termine di Gaza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS