Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Migliaia di israeliani hanno manifestato ieri sera a Tel Aviv per chiedere al loro governo di riprendere i negoziati di pace con l'Autorità nazionale palestinese (Anp) di Abu Mazen (Mahmoud Abbas), dopo l'offensiva militare israeliana a Gaza che ha causato circa 2'000 morti palestinesi e 70 israeliani.

Ingenti forze di polizia sono state dispiegate intorno a piazza Yitzhak Rabin (dal nome del premier assassinato), nel centro di Tel Aviv, per evitare che contro i pacifisti si scatenassero gruppi di contro-manifestanti di estrema destra.

La manifestazione è stata organizzata da Meretz, partito d'opposizione di sinistra, da "Pace adesso", ong ostile alla colonizzazione israeliana nei territori palestinesi, e dal partito comunista Hadash.

"La guerra non finirà finché non ci si parlerà", "Ebrei e Arabi si rifiutano di essere nemici", "Sì a una soluzione politica" sono alcune delle scritte sugli striscioni portati in corteo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS