Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo fonti di sicurezza palestinesi, sono 35 i morti nei raid condotti oggi nella Striscia di Gaza. Vittime si registrano a Rafah e nel centro della regione. Sale così ad oltre 1.740 morti il bilancio delle vittime palestinesi del conflitto, per la maggior parte civili. Sessantasette le vittime israeliane, tra cui tre civili. Oltre 3.112 i razzi lanciati contro Israele dall'8 luglio scorso, 84 nella giornata di ieri.

Poco fa è inoltre giunta notizia di almeno dieci palestinesi rimasti uccisi a Rafah, nelle immediate vicinanze di una scuola dell'Unrwa, l'agenzia Onu che opera nei Territori. Secondo testimoni un drone israeliano avrebbe attaccato due presunti miliziani in sella a una motocicletta in transito, ma diverse altre persone sono state investite dalla esplosione.

Intanto l'esercito israeliano ha annunciato la morte del sottoluogotenente Hadar Goldin, dato per disperso da venerdì nei combattimenti nella Striscia di Gaza. "Una commissione speciale diretta dal rabbino capo dell'esercito ha annunciato la morte dell'ufficiale di fanteria Hadar Goldin, ucciso venerdì in combattimento nella Striscia di Gaza", afferma un comunicato militare. L'esercito israeliano non ha voluto però comunicare se il corpo del soldato, 23 anni, sia stato o meno ritrovato.

Sul fronte diplomatico, la delegazione palestinese è al Cairo per "colloqui indiretti" con Israele su un cessate il fuoco a Gaza attraverso Egitto e Usa: lo sostiene il sito del quotidiano governativo egiziano Al-Ahram citando "fonti egiziane". Il sito segnala la presenza al Cairo del numero due del Dipartimento di Stato americano Bill Burns e di Tony Blair, l'ex-premier e inviato del "Quartetto" in Medio oriente. Israele ha peraltro confermato ufficialmente di non voler più partecipare, in questa fase, ai colloqui del Cairo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS