Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la prima volta quest'anno l'Egitto ha aperto oggi il valico di Rafah, il principale collegamento tra la Striscia di Gaza e il mondo esterno. L'apertura, di due giorni e in entrambi i sensi riguarda palestinesi "bloccati" al valico e "casi umanitari".

Si tratta della prima apertura dopo quella 'umanitaria' con oltre 2000 passaggi del 3 e 4 dicembre scorsi, ricordano media egiziani citando l'agenzia ufficiale egiziana Mena. Il passaggio è quasi permanentemente chiuso dall'ottobre 2014 in seguito a un attacco di terroristi islamici nel Sinai settentrionale che causò la morte di oltre 30 militari.

All'origine del blocco c'è anche l'attrito dell'Egitto del presidente Abdel Fattah Al Sisi con Hamas al potere a Gaza. Sisi ha più volte dichiarato che un'apertura regolare del valico di Rafah, l'unico di quelli della Striscia non controllato da soldati israeliani, dipende dal grado di controllo che verrà affidato all'Autorità nazionale palestinese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS