Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEL AVIV - Si è chiusa nelle prime ore di stamattina, con il ripiegamento di cinque blindati, la breve incursione israeliana nel territorio della Striscia di Gaza avviata dopo il violento scontro di confine che ieri pomeriggio aveva provocato, per la prima volta da oltre un anno, la morte di due militari israeliani.
Lo riferisce un portavoce dello stato maggiore, secondo il quale è salito a quattro il totale dei miliziani palestinesi uccisi a loro volta nella zona.
Due miliziani erano stati colpiti a morte già ieri, nel primo scontro con un reparto israeliano intervenuto nel nord della Striscia (presso Khan Yunes) dopo l'esplosione di una bomba all'altezza del varco di Kissufim. Un terzo è stato poi ucciso in tarda serata durante il rastrellamento condotto dai tank nella medesima area (500 metri all'interno della Striscia), mentre un quarto, ferito nel pomeriggio di ieri, risulta essere morto nella notte per la gravità delle lesioni riportate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS