Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si rafforzano i favori del pronostico per il leader in carica dell'opposizione laburista, Jeremy Corbyn.

Questo, secondo i media britannici, dopo la decisione dell'Alta Corte di Londra di accogliere il ricorso dei nuovi iscritti esclusi dal comitato esecutivo del partito dal voto in vista della sfida fra lo stesso Corbyn e Owen Smith, oppositore interno espressione della maggioranza del gruppo parlamentare.

Il verdetto dei giudici spiana la strada delle urne ad almeno altri 126.000 attivisti iscrittisi al partito negli ultimi mesi e ritenuti in maggioranza favorevoli al 66enne Corbyn: beniamino della sinistra interna e d'una rinata base militante. Il no ai cosiddetti 'entristi' era stato voluto invece dalla nomenklatura del Labour, contraria in larga parte al segretario in carica e convinta che il coinvolgimento dei movimenti di base possa snaturare il partito, trasformandolo in forza di protesta, non di governo, e indebolendolo di fronte all'elettorato più vasto.

La pronuncia dell'Alta Corte è ancora appellabile e il comitato esecutivo laburista, dove gli anti-Corbyn hanno un notevole peso, ha già preannunciato di voler ricorrere. Mentre John McDonnell, cancelliere dello Scacchiere ombra e braccio destro del 'compagno Jeremy', ha salutato con favore la sentenza, auspicando un ripensamento rispetto all'idea del ricorso contro quella che considera "una vittoria della democrazia" e del diritto.

Owen Smith, da parte sua, si è limitato a un commento a denti stretti: "Sono sicuro che il comitato esecutivo darà una valutazione legale e deciderà cosa fare", ha detto, invitando a "non interferire". Smith ha in ogni caso chiesto un'estensione del periodo di campagna elettorale interna per dar modo a ciascuno dei contendenti di presentare meglio le rispettive piattaforme programmatiche. Al momento l'annuncio del vincitore è fissato per il 24 settembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS