Da barman a recordman. Il 34enne britannico Kevin Carr ha concluso una grande impresa: ha fatto il giro del mondo di corsa in 621 giorni. Per entrare definitivamente nella storia basta solo che la World Running Association convalidi il suo record.

Il giovane ha tagliato il traguardo ieri sera tornando al punto di partenza, nel suo Devon, nell'Inghilterra occidentale. Durante il lungo viaggio ha percorso oltre 26 mila chilometri, che corrispondono circa a 36 milioni di passi. In media ha fatto 1-2 maratone ogni giorno. Lungo la difficile 'circumnavigazione' a piedi e in solitario (altro primato per Kevin) gli è successo di tutto: ha dovuto scalare montagne e attraversare deserti, è stato inseguito dagli orsi e investito per due volte dalle automobili.

Lungo la sua avventura, Carr ha consumato 16 paia di scarpe da corsa ed è passato attraverso 26 Paesi. Nonostante abbia corso per circa 15 ore al giorno ha trovato il tempo di aggiornare il suo blog.

Il Forrest Gump inglese ha così battuto di un giorno il record precedente, stabilito dall'australiano Tom Denniss nel 2013. Oltre alla gloria, ha fatto tutto questo per beneficenza raccogliendo fondi per la Croce rossa e l'organizzazione Sane, che aiuta chi ha problemi mentali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.