Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un candidato conservatore britannico alle prossime elezioni politiche nel Regno Unito è stato sospeso dal partito dopo essere stato accusato di aver trattato con una formazione estremista di destra per assicurarsi il consenso dei suoi aderenti.

Azfal Amin, secondo The Mail of Sunday, avrebbe convinto la English Defence League ad organizzare una manifestazione contro la costruzione di una nuova mega moschea. La manifestazione sarebbe stata però annullata, consentendo all'esponente di origine asiatica del partito del premier David Cameron di prendersi il merito di aver evitato scontri e manifestazioni di odio razziale.

Amin ha negato le accuse, pur ammettendo di avere avuto diversi incontri con gli esponenti della Edl e con il suo ex leader Tommy Robinson "per promuovere una maggiore coesione sociale che possa servire a risolvere le dispute tra gruppi che possano verificarsi in altre città in futuro".

La polemica sul candidato conservatore infiamma la campagna elettorale, ormai nel vivo (giovedì si terrà a Westminister l'ultima seduta della legislatura), dopo l'indagine su una portaborse di un'eurodeputata dell'Ukip di Nigel Farage, accusata di aver gonfiato le richieste di rimborso all'Europarlamento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS