Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - L'unico suo 'difetto' era quello di essere troppo bella. Poppy Bracey, studentessa 13enne della Lowton High School di Leigh, vicino a Manchester, dopo essere stata a lungo perseguitata dai bulli per il suo bell'aspetto, si è uccisa impiccandosi nella sua cameretta.
La ragazza ha deciso di togliersi la vita non appena tornata da scuola: è stata trovata in agonia ed è poi morta in ospedale.
Come ha spiegato la famiglia che l'aveva in affidamento, Poppy riceveva anche telefonate anonime sul suo cellulare, durante le quali alcuni suoi coetanei, probabilmente suoi compagni di scuola, la prendevano in giro per la sua bellezza.
"Ci aveva detto di quelle telefonate - ha affermato la madre adottiva, Alleen Kelly, 42 anni -, la chiamavano di notte e le dicevano che erano di un'agenzia di modelle, chiedendo se volesse lavorare per loro. Poi dicevano che era un'agenzia solo per gente brutta".
Gli amici di Poppy hanno pubblicato alcuni commenti sul Web. Una di loro, Hannah Manley, ha scritto: "E' così triste vedere quello che ha causato la tua morte, un branco di persone patetiche che ti hanno vessato per sentirsi meglio. Tu sei così bella e prego affinché tu sia molto più felice lassù in paradiso". La polizia ha annunciato di aver aperto un'indagine per fare luce sulla morte della ragazza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS