Navigation

GB: Cameron lancia inchiesta su torture

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 luglio 2010 - 18:42
(Keystone-ATS)

LONDRA - Il primo ministro britannico David Cameron ha annunciato oggi in Parlamento un'inchiesta sui servizi segreti del Regno Unito chiamata a stabilire la loro complicità o meno con le torture praticate dai servizi di sicurezza di altri paesi durante la guerra al terrore.
L'inchiesta, ha detto Cameron, verrà guidata da un giudice e inizierà i lavori non appena verranno sbloccati alcuni processi civili e penali ora pendenti sulla questione, probabilmente entro la fine dell'anno, e si concluderanno "entro un anno". L'inchiesta avrà "accesso a tutti i documenti rilevanti in possesso del governo, compresi quelli detenuti dai servizi d'intelligence".
Cameron ha però sottolineato come non tutte le fasi del processo saranno tenute a porte aperte in modo da proteggere "fonti, procedure e partnership" dei servizi segreti. "Tale circostanza - ha concluso - non ci impedirà di stabilire come sono andate veramente le cose".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.