Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un lato B più scultoreo, ma anche più abbondante: è quanto emerge dai dati annuali dell'Associazione britannica dei chirurghi plastici secondo i quali stanno diventando più frequenti i "trasferimenti di massa grassa" per rimpolpare il sedere rispetto ai classici interventi di liposuzione per ridurlo.

Se qualche anno fa le sirene della bellezza avevano cantato in favore della magrezza, dell'assenza di grasso superfluo, della mancanza di curve, ora sull'esempio di tante dive soprattutto americane, i gusti delle donne britanniche stanno virando verso una maggiore abbondanza, una floridezza che non fa scomparire la femminilità, semmai la esalta.

I chirurghi - citati dal "Daily Mail" - affermano che tra le donne sta crescendo la voglia di arrotondare le curve e di ringiovanire il lato B, allo stesso modo di quanto normalmente si fa con il seno o gli zigomi. Per fare questo si sceglie sempre più frequentemente la pratica dell'impianto del proprio grasso, soprattutto dopo gli scandali legati alle protesi e ai rischi collegati alle iniezioni di botox.

I modelli sono quelli, conosciutissimi, del jet set americano: la splendida Jennifer Lopez che del suo lato B ha fatto uno dei punti di forza, e di Kim Kardashian, nota per le sue curve mozzafiato e il presenzialismo spinto. Loro hanno fatto di questa abbondanza una caratteristica dei personaggi che in qualche modo interpretano, anche nella vita. Ma stanno anche segnando una tendenza: l'associazione dei chirughi nota che gli interventi per rimpolpare il lato B sono cresciuti del 13% con 2641 casi, superando per la prima volta, quelli per la liposuzione (2638).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS