Navigation

GB: indignati Londra, manifestanti sfidano la City

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2011 - 21:29
(Keystone-ATS)

Gli Indignati accampati davanti alla Cattedrale di St Paul's a Londra non mollano la piazza. Raggiunti dall'ordine di sgombero appuntato dagli emissari della Corporation della City of London, si sono rivolti alla magistratura.

Al pari del governo dello Square Mile, il miglio quadrato dove ha sede la London Stock Exchange, i manifestanti sono pronti a una estenuante battaglia legale che potrebbe durare mesi e costare decine di migliaia di sterline. "A questo punto si andrà ben oltre Capodanno", hanno indicato le fonti del Daily Telegraph mentre scadeva l'ordine di sfratto fissato dalla City alle 18 di oggi.

Seguendo l'esempio degli indignati di Wall Street, Occupy London aveva piantato le tende davanti a St. Paul il 15 ottobre. Adam Chapman, dello studio legale Kingsley Napley, ha paragonato il caso a quello dei manifestanti per la pace di Parliament Square che hanno perso, ma dopo mesi di confronto in tribunale, la battaglia legale contro lo sfratto ordinato dal sindaco di Londra.

"Ci sono molte varianti, e ci potrebbero volere mesi. Il precedente di Piazza del Parlamento è di una battaglia cominciata nel maggio 2010 e finita quest'anno a marzo", ha detto l'avvocato: "Sarei stupito se si arrivasse a una soluzione prima di Natale".

La Corporation è determinata ad andare avanti: "Ci vorrà tempo ma vogliamo una soluzione", ha detto il responsabile politico della City Stuart Fraser. Le autorità avevano sospeso due settimane fa le richieste di sgombero cercando una soluzione negoziata ma le trattative "non avevano portato a nulla", ha detto Fraser: di qui, ieri, l'ingiunzione di sfratto entro 24 ore.

Ma se gli Indignati dovessero sloggiare? Gli allibratori britannici hanno provato a immaginare quale potrebbe essere la prossima piazza occupata dai manifestanti: la possibilità che la tendopoli invada il distretto finanziario di Canary Wharf, nell'East End, vale da Paddy Powers quattro volte la scommessa, mentre è difficile che le autorità facciano avvicinare i militanti al quartiere di Westminster (in lavagna a 5,00).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?