Navigation

Gb: intercettazioni; "News of the World" chiude

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 luglio 2011 - 19:26
(Keystone-ATS)

"News of The World" chiude: l'ultimo numero del domenicale del gruppo Murdoch uscirà questa domenica. Lo ha annunciato James Murdoch, il figlio del miliardario australiano. "Ogni centesimo guadagnato con quel numero andrà a cause benefiche", ha sottolineato il figlio di Murdoch, presidente e Ceo di News Corp Europa e Asia.

"'News of the World' aveva ragion d'esser nel mettere la gente di fronte alle loro responsabilità", ha detto James Murdoch, il numero due del gruppo annunciando la chiusura del domenicale al centro della bufera delle intercettazioni: "Ma abbiamo sbagliato quando riguardava noi stessi".

La decisione di chiudere una testata vecchia 168 anni ha preso di sorpresa i dipendenti, riporta SkyNews. Nella lunga comunicazione a News International, il braccio britannico delle operazioni di News Corp, Murdoch ha citato una serie di "errori" fatti dal giornale.

Murdoch ha detto che "i giornalisti che lavorano a 'News of the World' oggi pagano per le trasgressioni di altri". Domenica "News of the World" uscirà senza pubblicità. Molti inserzionisti si erano volontariamente ritirati per boicottare il giornale per lo scandalo delle intercettazioni.

Secondo i media britannici sarebbero 200 i dipendenti di News of the World che perderanno il posto a seguito della chiusura del tabloid.

Il primo ministro britannico David Cameron ha da parte sua reagito all'annuncio della chiusura impegnandosi ad aprire un'inchiesta rigorosa perché quanto è successo non si ripeta. "I responsabili dovranno andare davanti alla giustizia", ha detto un portavoce di Downing Street.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.