Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scendeva ad una velocità troppo elevata, il doppio rispetto a quella prevista, il jet privato con a bordo la matrigna, una delle sorelle e un cognato di Osama bin Laden schiantatosi il 31 luglio a Blackbushe (Hampshire), in Inghilterra.

È quanto si legge sul sito della Bbc, che analizza il rapporto iniziale sul disastro, in cui hanno perso la vita i tre parenti del defunto capo terrorista nonché il pilota giordano, presentato dell'Air Accidents Investigation Branch.

Il documento si concentra non tanto sulle cause dell'incidente, per le quali serviranno indagini più approfondite, quanto sulle modalità. Nella rapida discesa verso la pista di atterraggio di Blackbushe il computer di bordo del Phenom 300 ha fatto scattare per ben sei volte l'allarme di "pull up", che avverte il pilota di una discesa troppo rapida e del rischio di uno schianto.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS