Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tre donne - una 69enne proveniente dalla Malaysia, una 57enne irlandese e una britannica di 30 anni - tenute in stato di schiavitù per almeno 30 anni nel sud di Londra sono state liberate lo scorso 25 ottobre dalla polizia. Due persone - un uomo e una donna, entrambi di 67 anni - sono stati arrestati oggi. Stando alle informazioni al momento disponibili non sono cittadini britannici.

Una delle donne è riuscita a contattare un'associazione di cui si parlava in un documentario tv sui matrimoni forzati ed è scattata la denuncia, da qui le indagini della polizia che hanno portato alla 'liberazione' e ai due arresti.

"Non abbiamo mai visto nulla di questa entità", ha detto l'ispettore di Scotland Yard, Kevin Hyland, confermando la liberazione delle tre donne tenute schiave per oltre trent'anni nel sud di Londra e l'arresto di due persone. "Abbiamo avuto casi di vittime segregate per 10 anni, ma mai niente del genere".

Hyland ha confermato che le donne sono "profondamente traumatizzate", che hanno vissuto questa condizione di segregazione per almeno trent'anni, senza fornire ulteriori dettagli se non il fatto che veniva loro concessa "una parziale libertà controllata".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS