Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Il ministro britannico per le Attività produttive, Peter Mandelson, ha attaccato il presidente di Barclays Capital definendolo "la faccia impresentabile del settore bancario". Lo riferisce oggi il quotidiano britannico "The Independent" nella sua versione online.
Secondo Lord Mandelson, Bob Diamond, uno dei banchieri più ricchi del Regno Unito, avrebbe guadagnato decine di milioni di sterline limitandosi a firmare accordi e a 'rimescolare' carte.
Nonostante la Barclays ha più volte negato che Diamond sia stato pagato 63 milioni di sterline (oltre 70 milioni di euro), il ministro per le attività produttive, parlando con il "Times", ha detto: "Pensiamo a Bob Diamond, che si è preso uno stipendio di 63 milioni di sterline. Ecco, questa per me è la faccia impresentabile del settore bancario". "Diamond - ha continuato Lord Mandelson - non ha guadagnato quella somma per aver costruito case o creato forza economica a lungo termine; l'ha guadagnata siglando accordi e rimescolando carte a destra e a manca".
Diamond, 58 anni, è il numero due della Barclays e il capo del settore investimenti. Di recente è uscita la notizia che Diamond intascherebbe altri sei milioni di sterline nel caso in cui il suo settore riesca a raggiungere gli obiettivi nei prossimi tre anni.

SDA-ATS