Navigation

GB: ministro cultura, possibile taglio canone Bbc, troppi sprechi

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 luglio 2010 - 20:23
(Keystone-ATS)

ROMA - Il canone della Bbc potrebbe essere ridotto dal 2012, in seguito "agli sprechi vergognosi e incredibili" degli ultimi anni. Lo ha affermato il ministro della cultura Jeremy Hunt, in una intervista al Daily Telegraph, nella quale ha sostenuto che il servizio pubblico radiotelevisivo deve riconoscere "la difficilissima situazione finanziaria" del paese.
Hunt ha sottolineato che la Bbc dovra' cambiare "parecchie cose", indicando di poter "perfettamente" immaginare che i telespettatori pagheranno in futuro meno delle attuali 145,50 sterline annue (pari a 233 franchi), nell'ambito della campagna per la riduzione dei costi pubblici avviata dal governo di David Cameron.
Il sito della Bbc ricorda che la compagnia radiotv ha annunciato un piano per tagliare gli stipendi dei suoi top manager di un quarto nei prossimi 18 mesi. Il ministro ombra della cultura Ben Bradshaw, sempre secondo quanto riportato dalla Bbc, ha espresso il sospetto che questa proposta faccia parte "di una piu' ampia mossa anti-Bbc" pur riconoscendo come sia ragionevole che il canone rifletta le condizioni economiche.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.