Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo storico britannico Harry Lubasz, studioso della storia delle idee, è morto all'età di 83 anni a Londra. L'annuncio della scomparsa è stato dato dall'Università di Essex, di cui è stato uno dei fondatori del Dipartimento di storia e dove ha insegnato dal 1972.

Nato a Vienna come Heinz Lubasz, era figlio di una famiglia ebrea costretta a riparare in Usa per sfuggire all'Anschluss nazista dell'Austria e la conseguente "soluzione finale", che più tardi è diventata uno dei suoi campi di studio. Lubazs si laureò alla Brandeis University, dove fu allievo di Herbert Marcuse, il grande esponente della Scuola di Francoforte, seguendo in particolare i suoi corsi sul nazismo e il fascismo.

Trasferitosi in Gran Bretagna, Lubasz, che nel frattempo si era specializzato in teoria critica delle idee, pubblicò da prima studi sugli scritti di Karl Marx tra il 1840 e il 1850, cambiando la loro interpretazione ortodossa, per occuparsi poi di studi sull'Olocausto. In quest'ambito di ricerca spicca il suo saggio "La soluzione finale e l'identità tedesca". Lubasz dal 1981 al 1984 è stato direttore del Dipartimento di storia dell'Università di Essex.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS