Navigation

Gb: obesità, demolita casa per salvare teenager

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 maggio 2012 - 13:11
(Keystone-ATS)

Le squadre di pronto soccorso di Aberdare, una cittadina nel sud del Galles, sono state costrette a demolire una casa per portare in salvo una teen-ager gravemente obesa che aveva avuto un malore.

Era l'unico modo con cui Georgia Davis, che pesa 400 chili ed è considerata l'adolescente più grassa del Regno, è potuta uscire dalla sua camera, riporta oggi il Sun. Ci sono volute otto ore e l'opera di 40 persone tra paramedici e vigili del fuoco per portare a termine l'operazione. La ragazza, che ha 19 anni, è stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni ma solo dopo che le squadre di soccorso hanno demolito parte del tetto della casetta di sua madre, abbattuto un muro divisorio, eretto una scala sostenuta da una robusta impalcatura e puntellato i soffitti perchè non crollassero. Georgia è stata quindi sollevata con una gru e depositata sull'ambulanza in attesa fuori su una barella speciale che da sola pesava 70 chili.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?