Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una delle prerogative del principe Carlo, il 'potere di veto', finirà il prossimo mese 'sotto la lente' della Camera dei Comuni a Westminster. È quanto scrive il britannico Guardian, che per primo ha criticato le 'ingerenze' dell'erede al trono in una decine di proposte di legge.

La prassi vuole che i ministri cerchino il consenso del principe ogni volta che un provvedimento riguarda un suo interesse privato. Ad analizzare il cosiddetto 'consenso reale' sarà la commissione per le Riforme costituzionali. La notizia arriva dopo che è emerso come Carlo dal 2010 abbia incontrato 36 volte il primo ministro David Cameron e i suoi ministri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS