Navigation

Gb: ragazza strangolata, vicino casa incriminato per omicidio

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 gennaio 2011 - 14:39
(Keystone-ATS)

Un vicino di casa di Joanna Yates, la giovane architetto di giardini strangolata in dicembre e il cui cadavere è stato ritrovato sul ciglio di una strada di Bristol il giorno di Natale, è stato incriminato per omicidio.

Vincent Tabak, un ingegnere olandese di 32 anni, è accusato di aver ucciso la ragazza che abitava nella casa accanto in un sobborgo "middle class" della città britannica.

Joanna aveva 25 anni ed era scomparsa il 17 dicembre dopo essere andata a comprare una pizza e due bottiglie di sidro lungo la strada di ritorno da un pub. Il suo cadavere era stato trovato a cinque chilometri di distanza da casa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.